Loading...

Installare un server locale

Nel video tutorial viene spiegata in dettaglio la procedura per installare un server locale sulla propria macchina. Si utilizzerà l’ambiente integrato di Xampp, il software open source e multipiattaforma messo a disposizione dalla comunità di Apache.

Il tutorial non è solo una guida all’installazione e uso di base di Xampp ma spiega anche come risolvere i conflitti di porta e come creare host virtuali gestendo in maniera personale l’indirizzo di default del server.

La procedura è la medesima per MacOs e Windows con poche differenze relative ai percorsi dei file da editare per procedere nelle modifiche. Il tutorial è registrato per Mac. Gli utilizzatori Windows possono seguire le indicazioni di seguito al video.

Avvertenze per Windows

La procedura di installazione di Xampp su Windows non comporta differenze sostanziali rispetto a Mac. Il pannello di controllo presenta un’interfaccia diversa ma del tutto intuitiva.

Qui segnalo le differenze dei percorsi per raggiungere i file interessati alle modifiche.

Intanto ecco alcune schermate tipiche di Windows:

E’ consigliabile lasciare l’impostazione di default lasciando la cartella di Xampp in C:\.

Nella seconda immagine si consiglia invece l’installazione dei soli componenti flaggati a meno di esigenze particolari

Il manager di Xampp mostra in maniera chiara il pulsanti di avvio e arresto del server. Dal bottone Explorer è possibile accedere con molta comodità alla cartella con i file di installazione e configurazione

Nella seconda immagine si mostra il contenuto della cartella nella quale è allocato lo starter del server al momento del suo utilizzo (apache_start).

Ecco i percorsi da seguire per Windows:

il file httpd.conf è in: C:\xampp/apache/conf/

il file httpd.vhosts.conf è in:  C:\xampp/apache/conf/extra/

il file di sistema hosts si trova in: /windows/system32/drivers/etc/

Quest’ultimo file si può editare manualmente ma si consiglia di crearne una copia dalla sua posizione originale in desktop. Editare aggiungendo l’host virtuale e poi incollare il file modificato sovrascrivendo l’originale.

2017-04-02T22:31:09+00:00 aprile 1st, 2017|Categories: tutorial, utilità|Tags: , , , , |0 Comments

Lascia un commento

wpDiscuz